Il Blu Cobalto dell’Isola della bellezza

Itinerario di 5 notti/6 giorni dal 4 al 9 Giugno

Come una “prima ballerina” di teatro, questa incredibile isola, cambia abito ad ogni curva, lasciando lo spettatore incantato e sedotto, incapace di soffermarsi su di una scena ma assetato di scoprire quella successiva. Sospesa fra il blu cobalto del Mediterraneo ed il tessuto culturale dell’Europa, innamorarsene verrà spontaneo.

Posti disponibili 13

Iscrizioni Aperte

PROGRAMMA DI VIAGGIO

GIORNO 1 – Martedì 4 Giugno

Partenza da Torino alle ore 16.00 e da Bra alle ore 17.00 per il porto di Savona. All’arrivo, imbarco su traghetto diretto a Bastia delle ore 21.00. Cena libera a bordo presso il ristorante o con il proprio pic-nic. Sistemazione in cabine doppie interne e pernottamento.

GIORNO 2 – Mercoledì 5 Giugno

300 metri di dislivello – 12 km 

Il Sentiero dei Doganieri 

Colazione libera a bordo e sbarco a Bastia. Partenza per Capo Corso (il “dito”), lungo 40 km e largo solo 15, è caratterizzato da piccoli porti nascosti in mezzo alle foci dei fiumi che digradano dolcemente verso il mare e da aspre scogliere che sovrastano la costa. Ancora praticamente incontaminato dal turismo, è puntellato di fiori selvatici che crescono a profusione sulle pendici, mentre l’entroterra è caratterizzato dai vigneti, dove si produce l’aromatico vino moscato.

Arrivo a Barcaggio, incontro con la guida e partenza per il primo spettacolare trekking. Si comincia con quello che potrebbe essere considerato una sorta di grande classico tra tutti gli escursionisti che scelgono l’isola della bellezza: il celebre sentiero dei Doganieri. Un percorso che definirlo mozzafiato sarebbe riduttivo, dove la storia e la natura si fondono intimamente.

Ci imbatteremo, all’interno di una delle più grandi riserve naturali dell’isola, in fortini genovesi, fari, dune e piccoli villaggi di pescatori, come quello di Tollare. In chiusura di giornata, discesa nel languido porto di Centuri per un tramonto come se ne vedono pochi.

Tempo libero per un bagno ed un meritato aperitivo. Sistemazione in hotel, cena della tradizione e pernottamento. Pranzo in corso di escursione.

GIORNO 3 – Giovedì 6 Giugno – 200 metri di dislivello – 16 km

Le Desert des Agriates,

la spiaggia della Saleccia

il tramonto a Saint Florant

Colazione in hotel e partenza per Saint Florent.

All’arrivo, incontro con la guida e partenza per il secondo incantevole trekking che ci porterà alla conquista della spiaggia di Saleccia, attraverso il lunare Desert des Agriates. Il deserto prende il nome (latino) dal fatto che in passato, in queste zone, veniva stipato il grano in tanti magazzini – Agriates “granai” e gli abitanti denominarono questa grande distesa di granai “deserto dei granai”. Tutto il percorso è un’immersione totale in scenari mediterranei, dove la costa con i colori del mare si fonde con quelli del verde del deserto. Piccoli arenili si alternano a tratti scogliosi, le foci dei fiumi donano refrigerio ai piedi stanchi e le torri genovesi, con i loro fari, sembrano regalare ancora oggi un approdo sicuro. Infine, nell’ultimo tratto che digrada verso il mare, ecco stagliarsi davanti agli occhi, una fine spiaggia bianca con un mare cristallino: la spiaggia della Saleccia.

Tempo a disposizione per un bagno rigenerante.

Al termine, salita a bordo del taxi boat per un rientro a Saint Florent che ci regalerà l’ennesima visuale differente, quella dal mare. All’arrivo, sistemazione in agriturismo, cena della tradizione e pernottamento. Pranzo in corso di escursione.

GIORNO 4  – Venerdì 600 – metri di dislivello – 11 km

Tra Mare e Monti:

le Meraviglie della Balagne

la magica Calvi

Colazione in hotel e partenza in direzione sud-ovest per guadagnare l’entroterra più aspro ed impervio. Incontro con la guida e giornata dedicata alla scoperta della parte montuosa della regione Balagne

Attraversata da due celebri percorsi, GR20 e Mare/Monti, la zona si presenta puntellata di sentieri meravigliosi.

Noi ci dedicheremo alla foresta di Bonifatu, fino a conquistare il rifugio Carrozzu. Il suddetto bosco è circondato da catene montuose, con pareti ripide alle quali riescono ad aggrapparsi alberi centenari. I suoi 3.000 ettari di verde offrono un rifugio per la fauna selvatica. Ma Bonifatu (dal termine corso per “luogo di beneficio”) è innanzitutto un’oasi di pace. Uno di quei luoghi, freschi e magici, che invitano alla comunione con la natura e, soprattutto, alla contemplazione. Il momento clou della giornata sarà l’attraversamento della meravigliosa passerella di Spasimata, alle porte delle Gole della Muvrella. Al termine del trekking, ripresa del bus e spostamento nella vicina Calvi. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento. Pranzo in corso di escursione.

A fine escursione ci fermeremo per un pranzo speciale con degustazione di speciali vini locali.

GIORNO 5 – Sabato 8 Giugno – 400 metri di dislivello – 10 km 

La riserva Naturale di Scandola,

il golfo di Girolata e

i Calanchi di granito rosso. 

Colazione in hotel e partenza per il tratto di costa sud-ovest più spettacolare di tutta la Corsica, a ragion veduta, inserita dall’Unesco come patrimonio mondiale. Andremo alla conquista di Girolata: il paese che si raggiunge solo a piedi. Qui si parla di un luogo che più di ogni altro rappresenta la forza, l’intensità, la durezza e l’indimenticabile bellezza di questa isola.

Dopo una aver percorso una strada tortuosa, fra scenari mozzafiato, si scenderà a Bocca di Croce, unico punto di partenza per raggiungere questo piccolo borgo di pescatori dal fascino di altri tempi (qui si gioca a carte in riva al mare bevendo acqua e menta). Incontro con la guida e partenza del trekking. Il percorso si presenta con continui cambi di dislivello senza mai stancare eccessivamente, fra rocce rosse, insenature e tratti di bosco verdissimi.

Non mancheranno vedute meravigliose sulla riserva naturale di Scandola, il golfo di Girolata e quello di Porto con i suoi calanchi.

All’arrivo, meritata pausa pranzo presso i chioschi o i ristorantini del borgo. Tempo libero per un bagno rigenerante. Nel pomeriggio, esclusivo taxi boat solo per noi, che ci porterà, qualche km più a sud, a conquistare la spettacolare Porto Ota. Delizioso villaggio adagiato sul mare, base di esplorazione dei calanchi, superbe pareti di granito rosso che cadono a picco sul mare. Tempo a disposizione per un aperitivo al calar del sole. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

GIORNO 6 – Domenica 9 Giugno – Il Fascino di Bastia

Colazione in hotel e partenza per Bastia. All’arrivo, passeggiata rilassante in compagnia dell’accompagnatore.

Rivolta verso la costa toscana, presenta il fascino delle antiche città mediterranee con le sue viuzze fiancheggiate dalle alte case la cui eleganza discreta viene ravvivata dalle persiane colorate. La città venne fondata nel 1378 dai genovesi che ne fecero la capitale dell’isola mentre il suo nome deriva dalla bastille che la sovrasta. Una città dinamica dove è piacevole girovagare: l’animata Place Saint Nicolas, il vivace Mercato, le chiese barocche del XVII° e XVIII°secolo, il vecchio porto e la commerciale rue Napoléon puntellata di negozi e boutique.

Tempo a disposizione per acquisti a carattere personale, compreso il pranzo da portare a bordo!

Imbarco su traghetto delle ore 14.00 diretto a Livorno. Arrivo alle ore 18.30, sbarco e rientro ai luoghi di origine previsto nella tarda serata.

PUNTI DI FORZA

Minibus per raggiungere i luoghi più panoramici, percorrere le strade più paesaggistiche ed effettuare soste fotografiche

Gruppo piccolo (max 13 persone)

Scenari mozzafiato

Esperienza in taxi boat

Assistenza costante di una doppia guida escursionistica durante i trekking con traduzione in italiano

DOCUMENTI NECESSARI

Carta d’identità senza timbro di rinnovo valida per l’espatrio

Tessera sanitaria

N.B. Si garantisce la puntualità per quanto riguarda gli orari di partenza, ma quelli di rientro sono SOLAMENTE indicativi e suscettibili di anticipazioni o ritardi, in funzione delle condizioni del traffico e dello svolgimento della giornata. Si ricorda, inoltre, che gli autisti sono soggetti ad obblighi di soste, stabiliti dalla legge e valevoli sull’intero territorio della Comunità Europea. Pertanto si richiede comprensione e collaborazione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Euro 1340

Supplemento singola: euro 200

La quota include

Organizzazione tecnica

Viaggio in minibus ad uso esclusivo

Traghetto Savona – Bastia con sistemazione in cabina doppia (traversata notturna)

Traghetto Bastia – Livorno con poltrona (traversata diurna)

Pernottamenti in hotel 3* con prima colazione a buffet

2 cene della tradizione

4 Trekking accompagnati da guide escursionistiche con traduzione in italiano

Taxi boat Saleccia – St. Florent

Taxi boat ad uso esclusivo Girolata – Porto Ota

Accompagnatore di agenzia + guida AIGAE per tutta la durata del viaggio

Assicurazione medico/bagaglio

La quota non include:

Tasse di soggiorno

Mance

Bevande

Tutti i pasti non indicati

Assicurazione annullamento pari al 7% del pacchetto di viaggio, da stipulare all’atto dell’iscrizione

Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.